la semplicità

| la semplicità è mettersi nudi davanti agli altri
| e noi abbiamo tanta difficoltà ad essere veri con gli altri
| abbiamo timore di essere fraintesi, di apparire fragili,
di finire alla mercè di chi ci sta di fronte
| non ci esponiamo mai
| perché ci manca la forza di essere uomini,
quella che ci fa accettare i nostri limiti,
che ce li fa comprendere, dandogli senso e trasformandoli in energia, in forza appunto
| io amo la semplicità che si accompagna con l’umiltà
| mi piacciono i barboni
| mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle,
sentire gli odori delle cose,
catturarne l’anima
| quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo
| perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore

Alda Merini

en|joy

| ànima| 2010
| brooch| structure in silver

| tríptic| 2010
| brooch| cooper·enamel·silver

| moon| 2011
| brooch| cooper·enamel·oxidized nickelsilver·silicone thread·steel

| llimona| 2012
| brooch| foam·acrylic paint·brass·steel

| llimona| 2012
| pendant| foam·acrylic paint·linen canvas·oxidized brass·steel

mediterráneo

20130202-170919.jpg

| kennst du das Land, wo die Zitronen blühn,
im dunkeln Laub die Gold-Orangen glühn,
ein sanfter Wind vom blauen Himmel weht
| die Myrte still und hoch der Lorbeer steht?
| kennst du es wohl?
| dahin! dahin
| möcht ich mit dir, o mein Geliebter, ziehen

Johann Wolfgang von Goethe